Sfortunatamente per i nostri animali la vecchiaia sopraggiunge molto più rapidamente che nell’uomo, ma questa fase della vita dovrebbe essere vista come un viaggio e non come una destinazione finale!

Ai primi segni di invecchiamento e di riluttanza all’esercizio si tende a diminuire i momenti di attività fisica con il proprio animale pensando di fare la cosa giusta.

In realtà la scienza ci insegna che così facendo acceleriamo ancor di più il processo di invecchiamento fisico e mentale!

Esercizio fisico per combattere l’invecchiamento del cane

Purtroppo l’invecchiamento è inevitabile e quanto questo avvenga rapidamente è influenzato dalla genetica, dall’ambiente, dall’alimentazione e dall’esercizio fisico!

Tra queste variabili l’esercizio può sicuramente essere etichettato come l’ingrediente segreto dell’eterna giovinezza.

Essenzialmente l’attività fisica aumenta i segnali positivi che arrivano all’organismo e che dicono di riparare le cellule ed i tessuti anche i età avanzata.

Ha anche un grande impatto sui livelli di stress in quando stimola il rilascio di sostanze chimiche nel corpo che aiutano a superare momenti difficili, a regolare i livelli di energia e ad eliminare le tossine.

L’esercizio fisico per la salute del tuo cane

Tre sono le ragioni principali per cui l’esercizio fisico mantiene in salute:

  1. Un corpo in movimento rimane attivo più a lungo – un buon uso dei sistemi circolatorio, respiratorio e muscolo-scheletrico rafforza e mantiene in funzione tutto l’organismo
  2. Rilascio di endorfine – grazie all’attività fisica vengono rilasciati dei particolari ormoni, le endorfine, che hanno il compito di farci sentire meglio fisicamente e psicologicamente!
  3. Aumento del metabolismo – il movimento aumenta il metabolismo, questo effetto dura anche per molte ore e aiuta a ridurre il rischio di molte patologie.

 

cane anziano cammina

 

Programma di esercizio fisico per cani anziani

Un programma creato ad hoc per il tuo cane anziano deve rispettare due regole fondamentali.

  • Moderazione e giusta formulazione degli esercizi sono essenziali nella preparazione di un programma di attività per i cani anziani.
    Un movimento eccessivo o svolto in maniera non corretta può annullare gli effetti benefici ottenuti dal programma.
    Esercizi che potevano risultare facili per il tuo cane in età più giovane adesso andranno modificati ma sarà molto importante che alcune attività vengano svolte comunque quotidianamente per aiutare il fisico e la mente a rimanere funzionali.
  • Definire un obiettivo – generalmente l’obiettivo di un programma per cani anziani è il controllo del dolore, il miglioramento della funzionalità e la riduzione della disabilità.
    Ironicamente la via migliore per combattere le patologie che limitano il movimento è il MOVIMENTO stesso!
    D’altro canto ci sono anche cani “senior” che competono in attività sportive.

Quindi a seconda delle circostanze consiglio un programma multi-attività che comprenda:

  1.  rinforzo muscolare. Più sono sviluppate le masse muscolare del tuo cane meno si sentiranno gli effetti dell’età come la debolezza delle zampe, i dolori alla schiena e l’incertezza nei movimenti.
  2. miglioramento della flessibilità delle articolazioni. Maggior flessibilità significa articolazioni meno dolenti, movimenti più sciolti e fluidi e maggiore indipendenza nelle attività quotidiane
  3. lavoro cardiovascolare. Mantenere cuore e polmoni in forma è essenziale per una vita lunga e serena, serve a rendere il tuo cane più resistente agli sforzi fisici, più allenato e in grado di continuare a passeggiare con te.
  4. giochi mentali. Un modo per mantenere attivo il tuo cane negli anni è integrare la sua routine di esercizi o fisico con qualche stimolazione mentale aggiuntiva. Semplici giochi di naso come trovare premietti nascosti o un veloce gioco a nascondino manterranno impegnato il cervello del tuo cane incoraggiandolo anche a essere attivo al chiuso.
cane anziano esercizio

 

Regole d’oro per avere un cane anziano in forma

  1. Assicurati di fare una passeggiata quotidiana: il tuo cane anziano potrebbe non essere più in grado di fare un’escursione di quattro ore con te, ma può comunque godersi una bella passeggiata nel quartiere.
    Se il tuo cane è fuori forma o ha problemi di mobilità, ricorda di prendertela comoda camminando su superfici piane (come una passeggiata di quartiere o un sentiero collinare) e aumentando la distanza e l’inclinazione nel tempo.
  2. Quando si tratta di mantenere in forma un cane anziano, ricordati di andare piano quando inizi una nuova routine.
    Come noi, i nostri cani possono sforzarsi troppo durante l’esercizio, e questo è particolarmente vero per i cani che sono fuori forma.
    Ricordati di andare piano e aumentare la loro attività gradualmente nel tempo per evitare infortuni.
    Se stai aggiungendo alcune nuove attività alla sua routine (come nuotare o giocare a prendere ) tieni traccia della durata dell’esercizio e fai attenzione se il tuo cane mostra o meno segni di disagio in seguito.
    Dopo alcune sessioni avrai un’idea abbastanza precisa di quanta attività può gestire e potrai iniziare aa aumentarla nel tempo.
  3. Una delle parti più importanti quando si tratta di far fare esercizio al tuo cane è iniziare con un riscaldamento. Se il tuo cane ha problemi di mobilità come l’artrite, inizia la tua routine di esercizi con una passeggiata di 2 o 3 minuti nel cortile o al guinzaglio camminando lentamente per aiutarlo a scaldarsi. Aggiungi qualche semplice esercizio specifico di riscaldamento come “dare la zampa” e fare un 8 tra le tue gambe.
  4. L’80% dei cani anziani ha l’artrosi, quindi imparare gestire questa patologia è di assoluta importanza se hai un cane che sta diventando anziano.
    Non significa ovviamente che tutte le attività divertenti che ti piacevano una volta debbano essere interrotte. Gli esercizi a basso impatto, come camminare e nuotare, sono ottimi per i cani con problemi di mobilità come l’artrite.
    Attieniti a esercizi a basso impatto come nuoto, passeggiate, giochi al chiuso e sessioni di gioco dolce.
    Questi tipi di attività possono aiutare a mantenere forti i muscoli del tuo cane e non risultano di grande impatto per le sue articolazioni.
  5. Fai sempre attenzione a eventuali segni di disagio o dolore come zoppia o interruzione dell’attività e rallentamento dei movimenti. Se il tuo cane mostra segni di disagio, dagli il tempo di riposare e adattare la tua routine secondo necessità.
    I cani in genere non piagnucolano e non si lamentano quando provano dolore, quindi è importante comprendere il linguaggio del corpo e il loro comportamento quando iniziano una nuova routine di esercizi.
    In caso di domande o dubbi, consulta il tuo veterinario o contattaci, saranno felici di aiutarti.
  6. Sii costante: una passeggiata di 20 minuti tutti i giorni è meglio di una passeggiata di 2 ore nel fine settimana.
    I cani che non si esercitano regolarmente hanno maggiori probabilità di farsi male rispetto ai cani che si fanno attività fisica regolarmente ogni giorno.
  7. Non dimenticare il defaticamento e lo stretching finale e magari anche un bel massaggio di 10 minuti può aiutare a rilassare i muscoli del tuo cane dopo l’esercizio diminuendo la rigidità e il dolore, abbassando la pressione sanguigna e migliorando la circolazione.
    Se non sai da dove iniziare, ecco un video che potrà aiutarti

Per oggi è tutto! Fammi sapere se questi consigli ti sono stati utili e quali hai messo in pratica

 

Dott.ssa Erica Giustetto
Medico Veterinario, CCRP (Certified Canine Rehabilitation Practitioner), CCFT (Certified Canine Fitness Trainer)