integratori e condroprotettori per l'artrosi nel cane

Oggi voglio approfondire l’argomento degli integratori, parlandoti di quelli che possono venire utilizzati per aiutare il tuo cane con artrosi.

Lo so che è un argomento vasto ma tieni duro e arriva fino in fondo, c’è una sorpresa per te!

Cosa sono i condroprotettori

Partiamo dal presupposto che poche sono le evidenze scientifiche reali, supportate da studi clinici sul cane, che dimostrino la reale efficacia di questi integratori.

In questo articolo vorrei cercare di fare chiarezza sul ruolo di questi principi attivi, basandomi sulla medicina dell’evidenza, valutando gli studi presenti nella bibliografia scientifica.

Esistono diversi tipi e classi di agenti nutraceutici (integratori di origine naturale) che si presume abbiano azioni sulla cartilagine e sulle articolazioni (condroprotettori).
Gli agenti condroprotettivi sono talvolta indicati come agenti per l’artrosi ad azione lenta, modificanti la malattia (SADMOA).

Si ritiene che questi agenti agiscano promuovendo la sintesi della cartilagine ialina, che è il tessuto che protegge le articolazioni.
La cartilagine ialina è costituita da una miscela di:

  • collageni
  • proteoglicani
  • acqua.

L’acqua nella cartilagine è un componente essenziale nell’assorbimento degli urti durante il carico dell’articolazione ed è richiamata in essa, grazie alle macromolecole proteoglicane.

Il proteoglicano è in realtà una somma di componenti più piccoli:

  • glicosaminoglicani multipli
  • condroitin solfato
  • cheratina solfato

attaccati a un nucleo proteico e acido ialuronico.

La glucosamina e il condroitin solfato sono due dei componenti incorporati nei proteoglicani articolari.
Potrai ben capire, quindi l’utilità di somministrarli come integratori.

Andiamo adesso ad esaminare nel dettagli ogni singola sostanza così da aiutarti a scegliere il prodotto migliore per il tuo cane.

Glucosamina cloridrato

La glucosamina cloridrato è un elemento costitutivo della matrice (tessuto) della cartilagine e stimola la crescita delle sue cellule.

La glucosamina è facile da reperire, economica e può essere somministrata in modo sicuro.

Uno studio ha valutato 35 cani con osteoartrite dell’anca o del gomito a cui erano stati somministrati glucosamina cloridrato e condroitin solfato per via orale. [1]
Ad altri 35 cani è stato dato invece un farmaco antinfiammatorio.

Il risultato è stato che, sebbene l’integratore abbia impiegato più tempo a fare effetto rispetto all’antinfiammatorio, i cani trattati con glucosamina-condroitina hanno mostrato miglioramenti statisticamente significativi nella valutazione di:

  • scala del dolore
  • gravità dei sintomi
  • carico del peso sull’arto patologico

dopo 6 mesi di somministrazione. [Fonte]

Da questo studio, ne concludiamo che per avere un risultato positivo la terapia con condroprotettori deve essere protratta nel tempo per almeno 6 mesi.

Condroitina solfato

Questa molecola agisce bloccando le sostanze (enzimi) che distruggono la cartilagine.

Quando somministrato insieme alla glucosamina, la condroitina ha un effetto maggiore.
Inoltre, ha dimostrato di ridurre l’infiammazione nei cani, se data prima che la degenerazioni della cartilagine avvenga, quindi nelle fasi precoci della patologia.

Queste due molecole hanno bassissima biodisponibilità.

Questo significa che se somministrate per via orale, solo una piccola quantità raggiunge realmente la cartilagine e saranno quindi necessari tempi molto lunghi perché risultino efficaci.

Collagene

Esistono numerosi studi che mettono in risalto le potenzialità dell’integrazione di collagene non denaturato di tipo II, somministrato sia da solo sia in associazione a condroitin solfato e glucosamina. [2,3,4]

Queste ricerche scientifiche hanno dimostrato come l’integrazione di collagene possa:

  • alleviare il dolore artrosico durante il movimento
  • diminuire il dolore causato dalle manipolazioni dell’arto
  • diminuire il dolore dopo lo sforzo fisico

Il periodo di somministrazione di questa sostanza deve essere lungo, richiede un minimo di 120 giorni per risultare efficace.

Acidi grassi omega-3

Gli Omega-3 sono noti per:

  • supportare la salute del cuore e delle articolazioni
  • migliorare la funzionalità renale
  • rafforzare il sistema immunitario

ma il dosaggio per ciascuna condizione varia.

Ad esempio, la dose necessaria per aiutare nelle patologie renali è un quinto della dose necessaria per supportare la salute delle articolazioni.

La miglior fonte di omega-3 è l’alimentazione.
Sono solitamente estratti dal pesce azzurro che, se pescato in natura, fornisce un principio attivo di qualità migliore e in tenore più elevato.

Esistono numerosi studi che dimostrano l’efficacia dell’integrazione nella dieta di acidi grassi Omega 3, ottenendo così un miglioramento della zoppia e del dolore. [7]

Ad oggi è il miglior prodotto da integrare nell’alimentazione del tuo cane per aiutare a migliorare i sintomi dell’artrosi.

Membrana del guscio d’uovo

La membrana del guscio d’uovo contiene alte concentrazioni di:

  • glucosamina
  • condroitina
  • collagene
  • acido ialuronico

ma l’assorbimento di questi nutrienti non è noto.

Ci sono alcuni studi sul cane che hanno dimostrato che la somministrazione di membrana di guscio d’uovo possa migliorare la mobilità, il livello di attività fisica e il dolore.

Cozze verdi (Perna Canaliculus)

Le cozze verdi sono ricche in

  • Omega 3
  • Vitamina A
  • minerali.

Esistono diversi studi sui cani in cui è stato ottenuto un miglioramento del range di movimento delle articolazioni, una diminuzione del dolore articolare e del gonfiore grazie a questo integratore. [8]

Frazioni insaponificabili di soia e di avocado (ASU)

Le ASU proteggono la matrice della cartilagine inibendo le sostanze che la distruggono e stimolano la guarigione dei tessuti dell’articolazione. [5,6]

In combinazione con glucosamina e condroitina, le ASU modificano e amplificano le azioni di ciascuno e riducono la quantità di condroitina richiesta.

Boswellia serrata

Si dice che questa resina estratta dall’albero di Boswelia Serrata abbia un effetto simile ai farmaci antinfiammatori.

Uno studio del 2004 ha mostrato una riduzione statisticamente significativa della zoppia e del dolore del 71%. [9]

Curcumina

La Curcumina è un derivato dalla radice di Curcuma, utilizzato da centinaia di anni specialmente nella cucina indiana.

E’ stata largamente studiata, ha effetti antinfiammatori e antineoplastici, ma purtroppo i risultati per ora non sono incoraggianti.
Ha una bassa biodisponibiiltà nel cane e non si sono rilevati miglioramenti nei pazienti con artrosi che hanno assunto questa sostanza. [10]

Acido ialuronico

Si trova naturalmente nel corpo come componente del liquido articolare (liquido sinoviale).

Ci sono alcuni dati sul fatto che possa essere somministrato anche per via orale, ma questa sostanza purtroppo ha una bassa biodisponibilità e il trattamento dovrà essere protratto per lunghi periodi.

Tuttavia, è una delle terapie più indicate per iniezione diretta nelle articolazioni.

Fornisce:

  • lubrificazione all’articolazione
  • protezione contro i traumi
  • nutrizione alla cartilagine.

Vitamina D3

Questa vitamina supporta:

  • la salute dell’osso
  • modula lo stress ossidativo
  • promuove la risposta immunitaria
  • migliora la proliferazione cellulare.

Esistono numerosi studi su ciò che può accadere in caso di carenza di questa vitamina nell’organismo come sviluppo di artrosi e difficoltà di locomozione. [11]
Anche il sovradosaggio può provocare danni all’organismo per cui è sempre bene valutare il dosaggio apportarla tramite una dieta equilibrata e non integrarla.

Astaxantina

È un carotenoide estratto da una microalga di acqua dolce che presenta numerosi benefici:

  • modula la risposta immunitaria e infiammatoria nel cane
  • allevia il danno ossidativo correlato all’età avanzata
  • può aiutare a mitigare gli effetti causati dall’esercizio fisico come la fatica migliorando le performances

 

Per il momento è tutto, mi raccomando contatta il tuo veterinario o chiedi informazioni al nostro staff prima di acquistare un qualsiasi integratore.

 

 

Bibliografia:

1. McCarthy G, O’Donovan J, Jones B, et al. Randomised double-blind, positive-controlled trial to assess the efficacy of glucosamine/chondroitin sulfate for the treatment of dogs with osteoarthritis. Vet J 2007 174(1):54-61.

2.Research Article – Therapeutic Efficacy and Safety of Undenatured Type II Collagen Singly or in Combination with Glucosamine and Chondroitin in Arthritic Dogs – M. D’Altilio,A. Peal,M. Alvey,C. Simms,A. Curtsinger,R. C. Gupta – Pages 189-196 | Received 07 Jun 2006, Accepted 18 Jul 2006, Published online: 09 Oct 2008

3. Efficacy and safety of glycosylated undenatured type‐II collagen (UC‐II) in therapy of arthritic dogs – L. A. DEPARLE R. C. GUPTA T. D. CANERDY J. T. GOAD M. D’ALTILIO M. BAGCHI D. BAGCHI – Journal of Veterinary Pharmacology and Therapeutics (JVPT) – First published: 22 July 2005

4. Comparative therapeutic efficacy and safety of type‐II collagen (uc‐II), glucosamine and chondroitin in arthritic dogs: pain evaluation by ground force plate – R. C. Gupta T. D. Canerdy J. Lindley M. Konemann J. Minniear B. A. Carroll C. Hendrick J. T. Goad K. Rohde R. Doss M. Bagchi D. Bagchi- Journal of Animal Physiology and Animal Nutrition’s (JAPAN) – First published: 30 May 2011

5. Boileau C, Martel-Pelletier J, Caron J, et al. Protective effects of total fraction of avocado/soybean unsaponifiables on the structural changes in experimental dog osteoarthritis: inhibition of nitric oxide synthase and matrix metalloproteinase-13. Arthritis Res Ther 2009;11(2):R41.

6. Altınel L, Sahin O, Köse KC, et al. [Healing of osteochondral defects in canine knee with avocado/soybeanunsaponifiables: a morphometric comparative analysis]. Eklem Hastalik Cerrahisi 2011;22(1):48-53.

7. Fritsch DA, Allen TA, Dodd CE, et al. A multicenter study of the effect of dietary supplementation with fish oil omega-3 fatty acids on carprofen dosage in dogs with osteoarthritis. J Am Vet Med Assoc 2010 236(5):535-539.

8. Rialland P, Bichot S, Lussier B, et al. Effect of a diet enriched with green-lipped mussel on pain behavior and functioning in dogs with clinical osteoarthritis. Can J Vet Res 2013;77(1):66-74.

9. Reichling J, Schmökel H, Fitzi J, et al. Dietary support with Boswellia resin in canine inflammatory joint and spinal disease. Schweiz Arch Tierheilkd 2004;146(2):71-79.

10. Colitti M, Gaspardo B, Della Pria A, et al. Transcriptome modification of white blood cells after dietary administration of curcumin and non-steroidal anti-inflammatory drug in osteoarthritic affected dogs. Vet Immunol Immunopathol 2012;147(3-4):136-146.

11. Mol Cell Endocrinol – 2002 Nov 29;197(1-2):23-33. doi: 10.1016/s0303-7207(02)00275-7 – Vitamin D3 metabolism in dogs – H A W Hazewinkel 1, M A Tryfonidou